PonticelliToday

Aics, un mese di sport: si parte dalla “Pedalata Ecologica” del 4 maggio

Gli eventi promossi ed organizzati dall'Associazione Italiana Cultura e Sport sono all'insegna di salute e legalità. Primi appuntamenti a Napoli Est, poi due partite di calcio ad Agnano

Bicicletta

Vivere la città nel segno dello sport, della salute e della legalità. Questa l'idea alla base degli eventi promossi e organizzati dall'Aics Campania (Associazione italiana cultura e sport) a Napoli.
Il programma sarà presentato venerdì 2 maggio alle ore 12, nella sala multimediale del consiglio comunale di Napoli, quando interverranno Alessandro Papaccio, presidente regionale Aics Campania, Ciro Turco, responsabile nazionale Aics allo sport, Franco Rubinacci, responsabile della “Pedalata Ecologica”, Emanuela Vitale, madrina e presentatrice delle manifestazioni.

Si parte dalla prima “Pedalata Ecologica”, che si terrà nella zona orientale il 4 maggio. Poi – ancora nell'area orientale di Napoli – il 10 maggio, nel Parco Massimo Troisi di San Giovanni a Teduccio, si terrà la IX Maratonina “Memorial Anna Cammarota”. Il 20 maggio poi, alle ore 21.30 presso il campo Astroni ad Agnano, si giocherà la finale del campionato di calcio a 11 categoria amatori, mentre il 28 maggio alle ore 10, sempre al campo Astroni, la finale del campionato “Insieme”, torneo riservato al personale dei distretti di salute mentale della Campania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Aspettiamo i cittadini, che con la loro partecipazione mostrano ogni anno di voler vivere la città nel segno dello sport, della salute e della legalità”, ha dichiarato il presidente Aics Campania Alessandro Papaccio. “La città va vissuta con l'impegno e con la partecipazione, non in occasione di una ricorrenza ma 365 giorni l'anno, lavorando soprattutto per la cultura della legalità”. “La morte della legalità – ha concluso - è infatti l'inizio del rafforzamento delle mafie. Il messaggio che vogliamo lanciare è infatti quello che tutti insieme si può”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

Torna su
NapoliToday è in caricamento