Ponticelli Today

Linciano il personale di un'ambulanza: "Siete arrivati tardi"

Follia in corso San Giovanni, dove il conducente è stato tirato fuori dall'abitacolo e preso a pugni. Al 118 era stato segnalato un 19enne ferito in un incidente stradale

Una folla di circa 100 persone ha aggredito, nella notte tra domenica e lunedì, il personale di un mezzo del 118. L'ambulanza era intervenuta intorno alla mezza in corso San Giovanni, per prestare soccorso ad un 19enne ferito. A darne notizia è il Mattino.

"Gridavano che eravamo arrivati tardi", spiega l'autista del mezzo, rimasto ferito nei tafferugli. È stato tirato fuori dall'abitacolo, colpito con un pugno, poi minacciato perché intervenisse subito. Alcuni degli aggressori sono stati identificati dalla polizia.

Episodi sempre più frequenti, quelli degli assalti ai mezzi del 118. Il duplice omicidio di vico Nocelle a Materdei pure era stato pretesto di una vicenda simile: il centauro che trasportava l'uomo poi sopravvissuto alla mattanza dirottò un'ambulanza perché il 43enne potesse essere trasportato al Vecchio Pellegrini.

Intanto, l'autista intervenuto in corso San Giovanni ha riportato un trauma cranico non commotivo ed un trauma toracico. Il ragazzo soccorso è invece in prognosi riservata per un grave trauma facciale e cranico e numerose policontusioni, a quanto pare non del tutto compatibili con l'incidente stradale raccontato ai sanitari. L'ipotesi è che sia stato vittima di un'aggressione o una colluttazione.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      San Carlo, centenario dell'Unione Industriali: c'è anche Mattarella

    • Posillipo

      Blitz dell'antimafia, in manette tre imprenditori a Posillipo

    • Cronaca

      Metro, ok al completamento delle stazioni Mirelli e Chiaia della Linea 6

    • Sport

      Universiadi 2019, a Napoli arriva la torcia diretta a Taipei (FOTO&VIDEO)

    I più letti della settimana

    • Spara tra la folla: 37enne in manette

    • Forti boati, poi le telefonate alla polizia: falso allarme sparatoria a Barra

      Torna su
      NapoliToday è in caricamento