PonticelliToday

Peggio che in carcere: pregiudicato preferisce la cella ai domiciliari in famiglia

Sarcerato il 18 luglio scorso, da allora conviveva con cognato e sorella. Al termine dell'ennesimo litigio, il 43enne si è fatto arrestare per tornare a scontare la sua pena in galera

Polizia

Era stato arrestato lo scorso dicembre per una rapina effettuata a Pavia. Dopo sette mesi di carcere, un pregiudicato di 43 anni dal 18 luglio scorso era agli arresti domiciliari a Ponticelli, nell'abitazione in via Oplonti di cognato e sorella.

Una convivenza difficile però la sua, al punto che ieri – a seguito di una segnalazione di lite in famiglia – è dovuta intervenire la polizia per calmare gli animi. Gli agenti hanno incontrato l'uomo in strada. Non solo con i segni sul volto di una pesante colluttazione: aveva con se tanto di valigia, deciso a tornare in carcere a Pavia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I poliziotti hanno tentato in tutti i modi di dissuadere l’uomo ma, alla fine, è stato inevitabile il suo arresto. Processato, stamani, il pregiudicato è stato accontentato: tornerà a scontare la sua pena nel carcere lombardo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel napoletano la spiaggia del sesso tra scambisti, la denuncia: "Succede di tutto"

  • Ricetta delle graffe napoletane con impasto a base di patate

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • Tragedia in spiaggia: uomo muore dopo un malore improvviso

  • Sirt, la dieta che fa perdere peso e migliora la salute

  • Maresciallo dei carabinieri si suicida in caserma: "Mi scuso con mia moglie e con l'Arma"

Torna su
NapoliToday è in caricamento