PonticelliToday

Omicidio nel campo rom di Ponticelli: 37enne ferito a morte in una rissa

Lucian Memet è stato aggredito e colpito al cranio con oggetti contundenti. Feriti altri due connazionali di 18 e 36 anni

Campo rom Ponticelli

Ha perso la vita per una rissa avvenuta nel campo rom di via Virginia Wolf a Ponticelli. Trentasette anni, nazonialità romena, Lucian Memet è stato aggredito da tre persone che si sono poi date alla fuga.

La salma dell'uomo è stata presa in custodia dalle forze dell'ordine, e ne è stata disposta l'autopsia. Da un primo esame risulta che sul suo corpo ci fossero ferite alla schiena ed alla testa.

Nella stessa rissa sono rimasti feriti altri due rom, di 36 e 18 anni, giudicati in condizioni non gravi dal personale del 118.

Memet, già noto alle forze dell'ordine, avrebbe avuto un'animata discussione con alcuni suoi connazionali. La lite è degenerata: l'uomo sarebbe stato aggredito e quindi colpito al cranio con oggetti contundenti. In zona, dai carabinieri, è stato trovato un coltello da cucina con tracce di sangue.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Operazione speedball": 16 ordinanze per i componenti di una rete di spaccio

  • Cronaca

    Il padre di Nicola Marra intervistato da Maurizio Costanzo: "L'alcol è uno stupefacente legale"

  • Economia

    Accordo Regione Campania-Hitachi: 190 nuovi occupati a Napoli

  • Cronaca

    Ingorgo a Forcella, motociclista infuriato scaglia un sampietrino contro l'ambulanza

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 16 al 20 aprile 2018 (giorno per giorno)

  • Gigi D'Alessio al Cardarelli: l'abbraccio dei fans | VIDEO

  • Caterina Balivo accoglie l’appello di Romina Power: l’artista ringrazia

  • Quattro medici napoletani eletti tra i migliori d'Italia

  • L'Oroscopo dell'astrologo napoletano Franko Angelone: settimana dal 16 al 22 aprile

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 23 al 27 aprile 2018

Torna su
NapoliToday è in caricamento