PonticelliToday

Il raid dopo la stesa: a Ponticelli gambizzato il figlio 19enne di un boss

Il ragazzo ferito non risulta agli inquirenti coinvolto in dinamiche criminali, è però il figlio di un pregiudicato - attualmente in carcere al 41bis - ritenuto legato al clan De Micco

La situazione criminale a Napoli Est pare essere in fribillazione negli ultimi giorni. Dopo la stesa di giovedì scorso, nella notte si è verificato un nuovo avvertimento camorristico: la vittima è un 19enne incensurato, gambizzato nei pressi del rione Conocal.
Il giovane è stato medicato al pronto soccorso di Villa Betania, e già dimesso con 10 giorni di prognosi. A riportare i fatti è il Mattino.

Ponticelli, stesa e inseguimento: due fermi

Il ragazzo ha raccontato alla polizia che, mentre si trovava nei pressi di un circolo ricreativo di via Mario Palermo, è stato ferito da uno sconosciuto che era vestito di nero ed aveva il volto coperto. L'uomo non voleva ucciderlo: gli ha esploso contro una sola pallottola, calibro 9x21, che gli ha trapassato una gamba ferendo lievemente anche l'altra.

Il ragazzo ferito non risulta agli inquirenti coinvolto in dinamiche criminali, è però il figlio di un pregiudicato - attualmente in carcere al 41bis - ritenuto legato al clan De Micco.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Sacchi: "Nella difesa del Napoli solo Di Lorenzo si muove in modo organico e sinergico"

Torna su
NapoliToday è in caricamento