PonticelliToday

Autobus fermi a Napoli, autisti temono contagio influenza A

Proteste degli autisti dell'Anm hanno bloccato il deposito degli autobus di via Nazionale delle Puglie, fermando così 40 linee di autobus. Vogliono far pulire i mezzi per timore dell'influenza A. Pesanti ripercussioni sul traffico e sui passeggeri

Giornata difficile per i mezzi pubblici e il traffico di Napoli per una mobilitazione degli autisti dell'Anm (Azienda napoletana trasporti). Il motivo riguarda la “psicosi” del momento: il timore di contagio del virus dell'influenza A.

Gli autisti dell'Anm del deposito di via Nazionale delle Puglie hanno bloccato stamattina l'uscita degli autobus per chiedere la pulizia dei mezzi contro i rischi di contagio da virus N1H1.
La protesta è stata indetta dal sindacato Faisa-Cisal. La direzione dell' Anm ha convocato il sindacato ad horas per affrontare il problema.

Il deposito di via Nazionale delle Puglie è il più grande della città e ospita 250 autobus, che coprono 40 linee.

Pesanti le ripercussioni della protesta indetta dalla Faisa-Cisal. Piazza Garibaldi, uno dei capolinea principale dell'Anm, è deserta. Un cartello scritto a mano, appeso ad uno dei gabbiotti del personale Anm, avverte che a causa di una agitazione interna ci saranno disservizi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Guido
    Guido

    Sono indignato! Ho ascoltato con sbigottimento la reazione di alcuni alla morte del signore cinquantenne... Nessuno al suo funerale... Necrofori con la mascherina... La naturale tendenza degli italiani a fare sceneggiate qua da il suo meglio! Ora la disinfezione degli autobus, cosa di per se buona e giusta, abbinata alla paura, anzi direi paranoia incontrollata mi fa prorpio ridere se non creasse dei disservizi, come a Napoli è regola! Mio figlio di 17 anni è stato in Inghilterra per studio due settimane, con la classe e molti compagni hanno contratto il virus... Il suo compagno di stanza ne era affetto e lui non si è ammalato. Due suoi compagni febbricitanti al rientro (su un aereo dove potevano contagiare tutti) sono anadati al pronto soccorso per la diagnosi che ha confermato AH1N1. Mia figlia 13 enne è stata ad un ritiro sportivo di una settimana ed è tornata contagiata (come diverse compagne) da una affezione virale con rialzo febbrile importante... molto probabilmente AH1N1... due giorni di febbre controllata agevolmente e ora sta bene... "Il core e napule" è tutto in sceneggiate o vogliamo dire che il cuore ha anche bisogno di coraggio per essere vero cuore? Smettano di fare la "donnette al mercato" e tornino al lavoro i dipendenti dei mezzi pubblici e pretendano, questo si, l'igiene e la pulizia sui loro mezzi per rispetto della popolazione e del servizio che stanno svolgendo!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cippo di Sant'Antonio, sale la tensione: falò alla Sanità e polizia pronta alle cariche (VIDEO E FOTO)

  • Cronaca

    Scontri Inter-Napoli: arrestati capi ultrà di Inter e Varese

  • Cronaca

    Esplode una stufa: bambina ustionata

  • Cronaca

    Gino Sorbillo, appello contro la camorra: "Lo Stato c'è, restiamo uniti e denunciamo"

I più letti della settimana

  • Bomba contro la pizzeria di Gino Sorbillo, Sorrentino: "Bisogna mobilitarsi"

  • Bambino di quattro anni muore soffocato dalle costruzioni

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 14 al 18 gennaio

  • Esplosione devasta la pizzeria Sorbillo, Gino: "Prima l'incendio, ora le bombe"

  • Sabato di sangue sul lungomare, ucciso un uomo

  • Valentina Nappi choc: "Sono stata culturalmente 'stuprata' da Salvini"

Torna su
NapoliToday è in caricamento