PonticelliToday

Agguato a Barra, ucciso un trentenne

Un uomo è stato ucciso nel quartiere Ponticelli a Napoli. Secondo quanto si è appreso la vittima sarebbe Aniello Petrone, un uomo di 30 anni già noto alle forze dell'ordine. Petrone è stato raggiunto da numerosi colpi d'arma da fuoco

Aniello Petrone è stato ucciso a Barra. Secondo quanto accertato dalla polizia, Petrone è stato raggiunto da almeno quattro colpi, di cui uno alla testa. L'allarme è stato dato con una telefonata alla polizia. Una pattuglia è giunta sul posto ed ha trovato a terra il cadavere.

L'uomo è stato ucciso non lontano dal chiosco che gestiva nel quartiere Barra. Sul selciato gli agenti della scientifica non hanno rinvenuto i proiettili: l'assassino o gli assassini avrebbero utilizzato un revolver. Al momento gli investigatori stanno passando al setaccio il passato dell'uomo ma vogliono anche accertare chi abbia incontrato nelle ultime settimane.

Su disposizione del magistrato il cadavere dell'uomo è stato trasferito al cimitero di Poggioreale dove nelle prossime sarà eseguito l'esame medico legale.


Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lite tra fratelli finisce in tragedia, 45enne accoltellato a morte

  • Politica

    Elezioni Europee 2019, Lega primo partito in Italia, ma non a Napoli | DIRETTA

  • Cronaca

    Presunti appalti falsati al Porto di Napoli, sette misure cautelari

  • Cronaca

    Rissa a Cadice: in carcere il napoletano, rilasciati gli altri

I più letti della settimana

  • Elezioni Europee 2019: tutte le liste e i candidati Italia Meridionale

  • Rissa in una discoteca in Spagna, giovane in grave condizioni. Napoletani in manette

  • Upas, Davide Devenuto (Andrea) potrebbe lasciare la soap: "Non è semplice..."

  • Tangenziale, tir si ribalta: code per 7 km

  • "Portiamo Messi al Napoli. Tu la trattativa e io gli sponsor": l'invito del manager a De Laurentiis

  • Dramma in strada: ragazzo muore davanti agli occhi dei passanti

Torna su
NapoliToday è in caricamento