PonticelliToday

Padre e figlio feriti nella notte: il giovane è in gravi condizioni

Il pregiudicato è stato colpito ad entrambe le gambe, il 17enne alla coscia ed al gluteo sinistro. L'uomo è ritenuto vicino al clan Aprea-Cuccaro-Alberto

Polizia

Un pregiudicato di 41 anni ritenuto vicino al clan Aprea-Cuccaro-Alberto ed il figlio di 17 sono stati feriti alle gambe a colpi di arma da fuoco in circostanze non ancora chiarite la scorsa notte nel quartiere Barra. I due si sono presentati poco dopo mezzanotte all' ospedale Loreto Mare. Il pregiudicato è stato colpito ad entrambe le gambe, il figlio alla coscia ed al gluteo sinistro.

L'uomo ha riferito alla polizia di essere stato avvicinato in via Villa Bisignano, nel quartiere Barra dove risiede, da due sconosciuti che, a bordo di uno scooter, indossavano caschi integrali. I due avrebbero aperto il fuoco contro di lui ed il figlio prima di fuggire. La prognosi dei medici del Loreto Mare è di 15 giorni per il padre. Più gravi le condizioni del figlio, per il quale si sospetta una lesione ossea. I medici si sono riservata la prognosi. (Ansa)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento