PonticelliToday

Latitante in manette: si nascondeva a casa di una insospettabile

Stamane il blitz dei carabinieri nell'abitazione della donna, a Barra. Ciro Caiafa, ritenuto vicino ai Mazzanti-Terracciano del centro storico, è stato condotto in carcere a Poggioreale

Ciro Caiafa, latitante di 36 anni, è stato arrestato a Barra. L'uomo, dei quartieri Spagnoli, era già sorvegliato speciale e ritenuto elemento di spicco dei Mazzanti-Terracciano del centro storico.

I carabinieri lo hanno trovato nella casa di una insospettabile, una donna 58enne di via Giambattista Vela che gli aveva dato ospitalità nella sua casa di Barra. Il cugino dell'uomo, un 19enne, gli faceva da collegamento con le vicende del centro.

Circondata l’abitazione, i militari all'alba hanno fatto irruzione sorprendendo il 36enne nel sonno. Non ha provato a scappare. Gli sono state notificate due ordinanze di custodia cautelare in carcere per traffico di droga, ed è stato condotto nel carcere di Poggioreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

Torna su
NapoliToday è in caricamento